Sutri (Vt)_Le tombe monumentali e la Chiesa della Madonna Del Parto

Sutri-Necropoli-e1421762683501
Necropoli Rupestre (fine I Sec a.C.-II-IV Sec. d.C)

Percorrendo la Cassia ho sempre guardato con stupore la necropoli di Sutri. Animata dalla mia solita curiosità ho parcheggiato e ho deciso di andarle finalmente a vedere da vicino. Le tombe si trovano all’interno di un parco regionale chiamato “Antichissima Citta Di Sutri” dove è possibile visitare altre monumenti , percorrere sentieri della via Francigena (Nel Medioevo Sutri fu un importante stazione per i pellegrini prima di arrivare nella loro meta finale Roma) e passare una giornata rilassante immersi nella natura con aree attrezzate per pic-nic.

sutri
Mappa del Parco di Sutri
20170526_130856
Le tombe della Necropoli
20170526_130828
Il percorso

Le tombe scavate nel tufo  sono a rito misto cioè hanno nicchie piccole  per i cinerari e nicchie per la deposizione dell’inumato. Ho letto sul   pannello esplicativo  che in totale sono 64 tombe scavate, alcune delle quali hanno un imgresso ad arco.

Percorrendo il sentiero consigliato mi sono ritrovata davanti ad una grande portone in legno a chiusura di una apertura un po’ piu grande rispetto alle altre  scavate nella roccia: Mi si avvicina una ragazza chiedendomi se volessi visitare la Chiesa e cosi’ sono entrata in uno spazio davvero unico , la Chiesa della Madonna del Parto

20170526_131049
L’ingresso alla chiesa della Madonna del Parto (Mitreo)
20170526_131218
L’interno della Chiesa – Mitreo

affreschi-medievali-all

Le pitture nel  vestibolo d’ingresso (Madonna e Santi, San Cristoforo, e vicende legate alla vita di San Michele del Gargano)

Questa piccola chiesa rupestre sorge  su di un mitreo romano del III sec. d.C a sua volta impostato su un sepolcro etrusco. Il Mitreo era un luogo di culto sotterraneo dove si praticava il culto del mitraismo, un antica religione ellennistica basata sul culto del Dio Meithra.   La struttura nel corso dei secoli ha mantenuto intatte alcune caratteristiche del culto mitraico come la scarsa illuminazione, ma la trasformazione  in chiesa nel 380 dc e poi nel XIII ha determinato una modifica con l’aggiunta di un ingresso e un abside dove è stato collocato un affresco della Nativita’.

20170526_131235
L’Abside della Chiesa-Mitreo con l’affresco della Nativita’.

Sempre all’interno del parco si trova l’Anfiteatro Romano simbolo della Citta’ di Sutri. Scavato interamente nella collina tufacea la sua costruzione risale intorno al I sec.a.C e I sec. d.C con una tecnica assai simile a quella etrusca. aveva una capienza di 7000 spettatori e fino agli inizi del XIX secolo, era completamente interrato e utilizzato per le coltivazioni agricole. Venne riportato alla luce nel 1830.

20170526_132347
Panoramica dell Anfiteatro Romano
20170526_132224
Uno degli ingressi “vomitoria” dell’Anfiteatro

Guardate il parco su questo sito:

parco di Sutri

e andata anche a visitare anche il Centro storico di Sutri.

Condivido con voi questo video

La citta’ di Sutri

A presto

Debora 🙂

 

 

 

 

 

.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...